Italiani primi al mondo in questo progetto: una funivia che diventa un minibus elettrico senza conducente

0
486

Un nuovo progetto tutto italiano ha potuto vedere la luce di recente: pare che sia stata inventata una funivia molto speciale in grado di potersi trasformare in un minibus senza conducente, rendendola davvero stupefacente soltanto per questa.

Italiani primi al mondo in questo progetto: una funivia che diventa un minibus elettrico senza conducente
Modello del ConnX, la prima funivia che può diventare, dopo un periodo di corsa, un minibus elettrico in modo tale che possa percorrere certe strade – Computermagazine.it

Avete mai pensato alla possibilità di cambiare forma e scopo ad un oggetto in movimento? Probabilmente sì, in fin dei conti immaginiamo sempre a possibili cambiamenti o, in alcuni casi, modifiche particolari di un veicolo durante la sua corsa.

Ma una azienda non si è limitata soltanto ad ipotizzare uno scenario simile, quanto più a ricrearlo come se fosse reale in tutto e per tutto. Infatti, hanno voluto dare vita ad una idea fuori dal comune e che, senza vederla, è difficile credere che possa esistere.

LEGGI ANCHE: Follie da Unieuro: Samsung Galaxy S21+ 5G con sconto incredibile e Chromebook in regalo!

A maggior ragione poiché costruito per essere utilizzato in Italia, pensiamo che sia doveroso parlarne, dunque passiamo direttamente a questo nuovo progetto e scopriamo in che modo sono riusciti a realizzarlo.

Il suo funzionamento

Parliamo di ConnX, una funivia speciale pensata e brevettata dalla società Leitner del gruppo HTI, la quale ha definito il veicolo, in una nota stampa, come “il primo sistema in cui la funivia diventa un minibus con le ruote“.

Nel video dimostrativo possiamo vedere in che modo funzioni il prototipo della cabina che, una volta arrivata alla stazione, cambia di colpo ed assume la forma di un minibus elettrico per proseguire il suo percorso su strada.

ConnX, anche se non sembra, si basa su dei concetti semplici ed efficaci per funzionare. Infatti, è una connessione tra sistemi funiviari e mobilità elettrica terrestre, collegamento che a quanto pare funziona perfettamente.

LEGGI ANCHE: Nuovo Tesla: nessun annuncio ma tutti lo desiderano e ne cercano uno, ecco di cosa si tratta

Klaus Erharter, il direttore tecnico della compagnia, ha spiegato le ragioni per cui hanno sviluppato il progetto: “Alla base dell’idea c’è il concetto di trasporto passeggeri sostenibile. I passeggeri cioè devono poter raggiungere la destinazione desiderata senza dover passare da un mezzo di trasporto all’altro. Le aree in un contesto urbano che risultassero non accessibili alle funivie, ad esempio stazioni ferroviarie o stazioni della metropolitana, sono così raggiunte da veicoli a guida autonoma“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here