Poste Italiane tassate: l’ultima bordata colpisce la tanto diffusa PostePay, ecco di cosa si tratta

0
645

Entra in vigore oggi una “nuova tassa” che va a colpire la PostePay, una delle carte di credito ricaricabili più diffuse in Italia. Da questa giornata, 13 dicembre 2021, coloro che saranno clienti di Poste Italiane e nel contempo possessori della carta, dovranno pagare un “surplus”, che verrà scalato direttamente dal proprio conto.

PostePay, 13/12/2021 - Computermagazine.it
PostePay, 13/12/2021 – Computermagazine.it

Come riferisce Quifinanza.it la tassa non andrà comunque a colpire all’unanimità tutti i clienti di Poste, ma solamente i titolari della cosiddetta PostePay Evolution, una versione particolare della stessa carta di credito. Si tratta ovviamente di una triste nuova per i possessori della stessa, una card che permette di svolgere operazioni bancarie, quindi fare acquisti online e anche nei negozi fisici, in totale comodità.

PostePay, 13/12/2021 - Computermagazine.it
PostePay, 13/12/2021 – Computermagazine.it

POSTEPAY, ARRIVA L’AUMENTO DEL COSTO ANNUALE: ECCO I DETTAGLI

POTREBBE INTERESSARTIPostePay e BancoPosta finalmente su Apple Wallet: la nuova integrazione farà comodo a moltissimi utenti

La carta di credito di Poste Italiane è molto diffusa anche per la sua “praticità”, vista che può essere attivata in qualsiasi Ufficio Postale, e sono milioni in Italia ad esserne in possesso e ad utilizzarla quasi quotidianamente. Per quanto riguarda la PostePay Evolution, rispetto alla normale PostePay, si tratta di una soluzione che può essere associata al proprio codice Iban, il codice del proprio conto bancario, divenendo a tutti gli effetti una normale carta di credito. Per attivarla basterà recarsi presso uno degli uffici postali dislocati in tutti i comuni d’Italia, quindi fornire il codice alfanumerico a cui si intende collegare la stessa carta, e il gioco sarà fatto. Così facendo si potrà utilizzare la nostra PostePay anche ad esempio per pagare le bollette oppure per farsi accreditare lo stipendio. Tanti sono dunque i vantaggi, ma in cambio di un costo, visto che il pagamento annuo ha subito a partire da ieri un piccolo aumento, passando da 10 a 12 euro.

POTREBBE INTERESSARTI “Il tuo conto è stato sospeso”, la nuova truffa con le PostePay nel mirino

Questo aumento di costo riguarderà non soltanto i nuovi titolari di una PostePay Evolution ma anche coloro che ne erano già in possesso prima del primo gennaio di due anni fa, 2019. Come mai questo aumento, che in sostanza comporterà una spesa di 1 euro al mese? Da Poste Italiane fanno sapere che lo stesso si è reso necessario per via del forte incremento di transazioni elettroniche nell’ultimo anno, situazione causata dalla pandemia di covid, e di conseguenza sono aumentate anche le spese per i fornitori dei servizi. Per attivare la carta Evolution serve una spesa iniziale di 5 euro per l’emissione, e di 15 euro invece per la prima ricarica. Non cambieranno i costi “classici”, a cominciare dal prelievo da un erogatore, che resterà sempre a zero euro se avviene attraverso uno sportello postale, o due euro se invece si preleva da un bancomat di un istituto bancario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here