Un monitor ultrapanoramico, uno in 8K ed uno da gaming: Samsung li ha riuniti in uno spettacolare

0
132

Chi ama passare tanto tempo al PC per giocare sarà sicuramente attratto dai monitor di ultima generazione, specialmente se questi sono muniti di alcune funzionalità chiave da poter usare durante le sessioni di gioco prolungate. E Samsung lo sa molto bene, motivo per cui ha proposto un nuovo schermo a tutti gli amanti del gaming; guardiamo la sua proposta.

Un monitor ultrapanoramico, uno in 8K ed uno da gaming: Samsung li ha riuniti in uno spettacolare
Ci piacerà senz’altro questa nuova variante – Computermagazine.it

Nuova uscita di Samsung, ma questa volta è una variante

Il 2022 si sta rivelando essere il pioniere dei computer e dei cellulari. Abbiamo assistito al lancio di una serie di dispositivi fenomenali, e forse non potrà che andarci sempre meglio con il passare del tempo. Però, è necessario tenere a mente la possibilità che i consumatori cambino idea e cerchino di meglio, specie se vorrebbero un monitor ideale per i videogiochi.

A tal proposito interviene Samsung, che di recente ha annunciato l’arrivo del primo monitor ultrapanoramico da gaming in grado di raggiungere la straordinaria risoluzione 8k. Sarà proprio la versione rinnovata del noto Odyssey Neo G9, che si trova ora come ora in commercio con la sua diagonale spinta fino a 49 pollici e con struttura curva, ad interessare l’utente per ottenere le sessioni di gioco più dinamiche in assoluto.

Componenti di qualità, ma a che costo?

Un monitor ultrapanoramico, uno in 8K ed uno da gaming: Samsung li ha riuniti in uno spettacolare
Se cercate un nuovo monitor, questo è la vostra risposta – Computermagazine.it

È ovvio che stiamo parlando di un prodotto fatto per computer di fascia alta e che fanno uso di parti dal prezzo esiguo: la qualità ha un costo. In ogni caso la presentazione in anteprima è arrivata nell’ambito del lancio delle due nuove schede grafiche marchiate AMD, e per chi non fosse abbastanza informato stiamo parlando della Radeon Rx 7900 Xtx e la Xt, che sono basate su architettura Rdna3 e che appunto potranno gestire contenuti fino a 8k.

La loro personalizzazione possiamo affermare con certezza che sia in risposta alle schede grafiche di alta gamma della nuova famiglia Rtx 40 di Nvidia, che come avremo modo di capire meglio avranno bisogno di un supporto migliore per ottenere la compatibilità più idonea possibile. Dal punto di vista del processore, infine, sarà richiesto a bordo almeno un Ryzen 7000 o un Intel Core i7 di tredicesima generazione.

Per sfortuna non sappiamo dirvi quale sia il suo costo dato che il lancio è previsto per il 2023, ma tenendo a mente che l’attuale modello a risoluzione 5k prezza quasi 2.000 euro, è facile pensare che il costo possa salire in corrispondenza al rincaro dei componenti.

🔴 Fonte: www.wired.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here