Instagram permetterà ai genitori di controllare l’attività dei figli e quanto tempo ci trascorrono

0
794

È stata annunciata la nuova funzionalità di Instagram in cui i genitori dei più piccoli, avranno la possibilità di controllare più facilmente l’app account dei propri figli.

Instagram permetterà ai genitori di controllare l'attività dei figli e quanto tempo ci trascorrono
La nuova impostazione di Instagram sarà essenziale per tutti coloro che tengono alla protezione dati dei figli – Computermagazine.it

Adam Mosseri, il creatore di Instagram, ha dichiarato che, a partire da marzo 2022, darà la possibilità a tutti i genitori di poter usare degli strumenti per controllare e vedere quante ore o minuti, i ragazzi, passano all’interno dell’app, potendo mettere un limite di tempo giornaliero per usarla.

LEGGI ANCHE: WhatsApp e gli sticker personalizzati: ora li crei direttamente dal Web

Questo, dunque, reintroduce un vecchio progetto che in passato era stato momentaneamente sospeso a causa di alcune problematiche. Di conseguenza, la novità, è possibile che sarà molto utile per tutti coloro che hanno intenzione di salvaguardare le informazioni personali dei propri figli.

I problemi dei social network

Instagram permetterà ai genitori di controllare l'attività dei figli e quanto tempo ci trascorrono
Dovremo attendere un paio di mesi prima che, l’impostazione, venga rilasciata – Computermagazine.it

L’iniziativa è nata a seguito delle indagini condotte sulle attività di Facebook e Instagram, piattaforme social in cui è stata messa in discussione la scarsa sicurezza nel proteggere i più giovani. Le inchieste sono partite grazie ad un ex dipendente di Meta, il quale ha rivelato alcune informazioni al riguardo.

In uno di questi documenti mostrava come Facebook, anche se avesse ricevuto alcune segnalazioni sui disagi psicologici causati sulle adolescenti da Instagram, non avesse fatto nulla per poter aiutare queste persone in difficoltà.

Tecnicamente l’uso dell’app dovrebbe essere vietato a coloro che non hanno almeno 13 anni, ma a volte, i più giovani, tendono comunque sia a farne uso anche se non rispettano il limite di età imposto dalla stessa applicazione.

Per via di questo, i procuratori generali di 11 Stati americani hanno voluto avviare una indagine sulle tecniche utilizzate da Meta sulla frequenza e la durata del social network, oltre che i danni fisici e mentali provocati da un utilizzo sconsiderato dell’applicazione.

E dato quanto appena detto, il creatore di Instagram dovrà rispondere direttamente alla commissione del Senato americano sugli impatti che, le piattaforme, possono provocare sia sui bambini che sugli adolescenti.

LEGGI ANCHE: Copiare le impronte digitali di qualcuno con meno di €5? forse bisogna rivedere le password

Al di là di quale sarà l’esito di questa inchiesta, è già in programma, come abbiamo detto, l’aggiunta di alcuni strumenti di controllo volti a migliorare l’applicazione. Tra le nuove features vediamo la possibilità, per esempio, di cancellare più post, commenti e like in contemporanea.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here